venerdì 14 settembre 2012

I PIDOCCHI.......gli esseri più odiati dalle mamme!


Sono iniziate le scuole e le tv propongono i soliti prodotti per la cura della pediculosi, a che scopo? Guadagnare! Alle pubblicità si aggiungono poi le proteste dei collaboratori scolastici nei telegiornali locali a causa dei tagli al personale. Dalle loro voci emerge il problema igiene nelle scuole. A causa di questi tagli saranno diminuite le pulizie e le disinfestazioni con il conseguente proliferare di scarafaggi, pidocchi e l'insorgenza e scatenamento di allergie.Ma cosa sono in realtà i pidocchi? Come si riconoscono? Come si previene e cura la peducolosi? Cerchiamo di fare chiarezza.

I pidocchi nei bambini, le foto per riconoscerliI pidocchi sono degli insetti di colore grigio-biancastro appartenenti all'ordine degli Anopuri. La varietà Capitis vive sui capelli e si nutre di sangue che prelevano dal derma grazie al loro apparato buccale. La saliva che l'insetto rilascia nel sangue provoca il prurito.
Si riproduco attraverso le lendini (uova). Le femmine vivono 3 settimane e depongono circa 300 uova che si schiudono dopo 6-9 giorni.
La trasmissione può avvenire sia per contatto diretto (testa-testa) sia per contatto indiretto (scambio di cappelli, pettine,cuscini,ecc.).


Come si curano?

L'unico modo per riconoscere i pidocchi è l'osservazione ad occhio nudo. 

Bisogna osservare attentamente i capelli all'altezza della nuca, dietro e sopra le orecchie, per trovare le uova. Queste sono di forma allungata, traslucide, di colore bianco o marrone chiaro.
Per prima cosa occorre lavare i capelli ed utilizzare uno specifico prodotto antiparassitario insistendo sulla zona della nuca e delle orecchie e rimuoverlo dopo 10 minuti con acqua. Il trattamento risulta efficace ed è seguito dalla eliminazione delle uova con un pettinino a denti stretti in quanto queste tendono a rimanere attaccate ai capelli.

I pidocchi nei bambini, le foto per riconoscerliPer le successive settimane sarà utile controllare il cuoio capelluto ogni 2-3 giorni con il pettinino a denti stretti fino a quando non si sarà sicuri di aver eliminato completamente lendini e insetti. Se questi risultano ancora vivi sarà opportuno ripetere il trattamento dopo 7 giorni per un massimo di 3 volte totali, altrimenti recarsi dal medico.

                                                   IMPORTANTE
                                                  
                                                    MITI DA SFATARE

    Nessun prodotto può prevenire la comparsa degli insetti per cui sono assolutamente inutili e dannosi continui trattamenti a base di shampoo o gel da applicare sul capo.

    L'uso indiscriminato di questi prodotti potrebbe comportare l'assorbimento di sostanze tossiche o l'isolamento di parassiti che diventano insensibili al prodotto.

    Sebbene sia più facile prendere i pidocchi con chiome lunghe è bene sottolineare che tagliare i capelli, l'uso frequente di shampoo o della spazzola non previene né combatte l'infestazione da pidocchi.


    Vi consiglio, infine, di dare un'occhiata a questo link http://www.ilpidocchio.it/che-cos-e.php dove troverete informazioni per voi e i vostri figli....